Piano Triennale dell’Offerta Formativa

Formazione integrale come obiettivo didattico

La nostra filosofia educativa si basa sulla convizione che, in un mondo in continua trasformazione, dobbiamo aiutare i giovani a sviluppare la loro capacità di comprendere e padroneggiare situazioni nuove e favorire  la formazione completa della personalità, non solo dal punto di vista intellettuale ma anche e soprattutto morale e civile.

La Scuola incentiva gli studenti ad imparare e ad essere flessibili ai cambiamenti.

Nella dinamica dei tempi attuali, il valore più importante per affrontare con successo il futuro è, oltre alla formazione accademica, la strutturazione del carattere e dei principi morali della persona.
Educhiamo i nostri alunni allo sforzo ed al lavoro produttivo, promuovendo in essi l’autostima e l’affermazione delle proprie capacità, , in armonia con i valori della solidarietà e del vivere bene insieme.
Lo spirito dell’educazione italiana richiede la stretta collaborazione tra scuola e famiglia per la formazione dei giovani, ognuno con il proprio compito specifico.
La nostra opera formatrice abbraccia le quattro aree fondamentali della personalità:

Area socio – affettiva
La scuola trasmette i seguenti valori fondamentali: la convivenza sociale a partire dalla conoscenza di se stessi, il rispetto degli altri e delle loro opinioni, l’autonomo e responsabile controllo della libertà individuale come condizione indispensabile per l’esercizio della libertà di tutti. Favorisce  l’acquisizione di competenze sociali volte alla comprensione di se stessi, degli altri e del mondo, condizione indispensabile per un sereno sviluppo dell’affettività.

Area della comunicazione-espressione
La Scuola porta gradualmente l’alunno alla padronanza dell’italiano, dello spagnolo e dell’inglese come come lingue veicolari e di studio. Stimola la coerenza nell’organizzazione e nell’espressione del pensiero e favorisce la creatività artistica, come strumenti espressivi  di linguaggi non verbali.

Area dell’operatività razionale e scientifica
La Scuola guida l’alunno progressivamente verso la conquista della sua autonomia intellettuale e critica, portandolo all’acquisizione degli strumenti logico–concettuali sperimentali ed operativi necessari per assumere la capacità critica funzionale alla risoluzione di problemi e conflitti e ad indagare sulla realtà.

Area dell’operatività psicomotoria
La Scuola indirizza l’alunno versol’educazione della propria motricità ed espressività con attività plastiche, artistiche e tecniche, così come con l’educazione fisica e l’attività sportiva.

Piano Triennale dell’Offerta Formativa

Presentazione

 

La Scuola Italiana “Cristoforo Colombo” si trova nella Calle Ramsay 2251, in uno dei migliori quartieri della Città di Buenos Aires. La scuola è riconosciuta dall’utenza e dalle più alte autorità accademiche, per l’alto profilo dell’insegnamento e per l’attenzione alla persona dell’alunno.

Storicamente nasce il 2 aprile 1952. Il riconoscimento legale da parte del Governo Italiano avviene con D.M. 8/1/53 mentre il riconoscimento argentino come “Bachillerato Bilingüe Castellano – Italiano”, numero A-397, avviene nel 1970, grazie all’accordo quadro culturale italo-argentino del 1961.

A seguito dell’evolversi della normativa scolastica italiana, di cui al Decreto Ministeriale  01/03/2004, n. 3626, viene riconosciuta la parità con le istituzioni scolastiche italiane grazie alla quale la scuola può validamente rilasciare titoli e certificati di studio validi sia in Argentina che in Italia e, conseguentemente, in Europa e in tutti i Paesi in cui sono riconosciuti Stati Uniti compresi.

L’Istituto (o scuola) è di tipo onnicomprensivo, ovvero comprende la Scuola per l’Infanzia, la Scuola Primaria e la Scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado. Attualmente ha un unico rettore e tre direzioni, corrispondenti ai diversi livelli, che si occupano degli aspetti organizzativi e dei rapporti con la Dirección General de Enseñanza de Gestión Privada (DGEGP). La Scuola agisce come sistema integrato adeguando i programmi alle specifiche esigenze ambientali in una scuola dove la cultura italiana e quella argentina si confrontano e si integrano continuamente.

Vision e Mission

La “Cristoforo Colombo” è una scuola argentina ad ordinamento italiano e curricolo italiano integrato con le materie specifiche del sistema argentino. Si ispira ai valori civili ed intellettuali delle Costituzioni di entrambi i Paesi ed è aperta al territorio, all’Europa e al mondo.

Accoglienza, inclusione, comunicazione e integrazione sono le parole chiave che caratterizzano l’intero processo formativo. La Scuola promuove il dialogo, la ricerca, l’esperienza ed è aperta nei confronti di contributi creativi e responsabili che possano favorire lo sviluppo delle potenzialità dello studente e insieme la maturazione di un consapevole senso di corresponsabilità in merito al successo scolastico. Persegue il successo formativo con il coinvolgimento di tutti gli attori del processo educativo siano essi parte della scuola, della famiglia o degli enti ed associazioni territoriali, italiani e internazionali con l’obiettivo del miglioramento continuo. Promuove l’internazionalità e l’acquisizione di competenze socio-culturali e comunicative in più lingue. Promuove, inoltre, la partecipazione responsabile alla costruzione di una coscienza civica orientata a formare cittadini attivi rispettosi delle differenze e diversità, dell’etica e delle regole di vita sociale. Favorisce l’orientamento nel corso dell’intero percorso scolastico anche in vista delle scelte universitarie e professionali. Persegue gli obiettivi descritti nel presente Piano Triennale dell’Offerta Formativa attraverso l’attività didattica curricolare con l’adozione di metodologie appropriate e, trasversalmente, con progetti di cittadinanza attiva e di educazione alla salute.

Organizzazione Scuola

Scuola dell’Infanzia

La Scuola dell’Infanzia Cristoforo Colombo comprende tre sezioni per i bambini di 3, 4 e 5 anni a giornata completa.

Ogni sezione è affidata ad una docente di lingua castigliana ed a una docente di lingua italiana e a vari specialisti in educazione motoria, artistica, musicale e inglese.

La Scuola dell’Infanzia è la base dell’intero percorso scolastico e ha come principali obiettivi lo sviluppo delle abilità sociali, l’acquisizione dell’autonomia personale e l’iniziale sviluppo delle competenze riferite ai diversi campi di esperienza, sempre attraverso un approccio ludico.

Per saperne di più, clicca qui.

Profilo in uscita-Scuola dell’Infanzia

Scuola Primaria

La Scuola Elementare, ora Scuola Primaria, è di durata quinquennale ed ha come finalità l’acquisizione delle conoscenze e delle abilità fondamentali per sviluppare le competenze culturali di base, nella prospettiva del pieno sviluppo della persona. Pone particolare attenzione ai processi di apprendimento e fornisce le chiavi per apprendere ad apprendere. Insegna le regole del vivere e del convivere e promuove la pratica consapevole della cittadinanza.

Per saperne di più, clicca qui.

Profilo in uscita della Scuola Primaria

Scuola Secondaria di I grado

La Scuola Secondaria di I° grado, tradizionalmente Scuola Media, è di durata triennale. Il primo ed il secondo anno anno corrispondono agli ultimi due anni di Primaria del sistema scolastico argentino mentre il terzo anno al primo anno del Bachillerato. La Scuola Secondaria di 1° grado accoglie allievi nel delicato periodo della pre-adolescenza, ne prosegue l’orientamento educativo, eleva il livello di educazione e di istruzione personale, accresce la capacità di partecipazione ispirandosi, in particolare, ai valori delle culture e delle civiltà argentina e italiana. Costituisce, infine, la premessa indispensabile per l’ulteriore impegno nel secondo ciclo di istruzione e di formazione.

Per saperne di più, clicca qui.

Profilo educativo culturale e professionale della Scuola Secondaria di I Grado

Liceo Scientifico

Il Liceo Scientifico quadriennale corrisponde ai percorsi liceali quinquennali italiani. Unitamente all’ultimo anno della Scuola media, corrisponde anche al “Bachillerato en Lenguas bilingüe Castellano – Italiano” della durata di cinque anni. La preparazione del Liceo Scientifico fornisce una formazione culturale equilibrata nei due versanti umanistico e scientifico che permette di comprendere da un lato i nodi fondamentali dello sviluppo del pensiero e dell’indagine di tipo classico e dall’altro i nessi tra i metodi di conoscenza propri della matematica e delle scienze naturali. Consente la frequenza di tutte le facoltà universitarie.

Per saperne di più, clicca qui.
Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Liceo delle Scienze Umane – Opzione Economico Sociale

Il Liceo delle Scienze Umane – Opzione Economico Sociale quadriennale corrisponde ai percorsi liceali quinquennali italiani. Corrisponde anche al “Bachillerato en Ciencias Sociales y Humanidades bilingüe Castellano – Italiano” della durata di cinque anni. Il percorso del liceo delle scienze umane è indirizzato allo studio delle teorie esplicative dei fenomeni collegati alla costruzione dell’identità personale e delle relazioni umane e sociali. Lo studente può approfondire e sviluppare le conoscenze, le abilità e maturare le competenze necessarie per cogliere la complessità e la specificità dei processi formativi ed acquisire la padronanza dei linguaggi, delle metodologie e delle tecniche di indagine nel campo delle scienze umane ed economiche.

Per saperne di più, clicca qui.
Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Equivalenza Percorsi di studio

Schema corrispondenze anni scolastici

grafico1
I percorsi di studio e i titoli di studio intermedio (Diploma di Scuola Secondaria di 1º Grado)  e finale (Diploma di Liceo Scientifico oppure Diploma di Liceo delle Scienze Umane, opzione Economico-Sociale) permettono agli allievi di frequentare scuole e università argentine, italiane e tutte le scuole ed università della Unione Europea e degli altri Paesi, incluso gli Stati Uniti, dove sono ammessi e riconosciuti i titoli italiani.

La Scuola rilascia altresì la Certificazione delle Competenze raggiunte: al termine del 1° Ciclo dell’Istruzione; a richiesta, dopo l’assolvimento dell’obbligo scolastico (2^ liceo-16 anni); al termine del percorso liceale. Quest’ultimo documento di Certificazione delle Competenze è un  riconosciuto anche dall’Unione Europea.

Rapporti scuola-famiglia e partecipazione democratica

La partecipazione dei genitori alla vita della scuola riveste una fondamentale importanza per il pieno conseguimento degli obiettivi descritti nel presente Piano dell’Offerta formativa. L’apertura all’ascolto continuo da parte di tutte le autorità scolastiche, del personale addetto al servizio psicopedagogico e, in primis, del corpo docente consente alla nostra scuola di personalizzare l’offerta formativa anche attraverso interventi mirati.

La presenza dei genitori è inoltre prevista nei consigli di classe, nelle assemblee di classe, negli spazi messi a disposizione della scuola per incontri formativi (desayunos pedagogicos, charlas para padres) e di altra natura (coro dei genitori, …), per l’organizzazione di eventi anche per solidarietà.

Molti genitori partecipano attivamente alla vita della scuola offrendo consulenze, lezioni a tema, … per i nostri alunni e per il resto dei genitori.

Per saperne di più,
Partecipazione democratica alla vita scolastica

Competenze chiave e di cittadinanza. Educazione Integrale

Educazione integrale è la formula impiegata la Jacques Maritain per esprimere l’esigenza di considerare sempre, in campo educativo, la totalità delle dimensioni e dei compiti di sviluppo del soggetto.

Le Competenze chiave e di cittadinanza vengono promosse dalla Commissione Europea fin dal 2009  attraverso il documento “Il futuro dell’Europa dipende dai suoi giovani”.

Per saperne di più,
Le competenze chiave e di cittadinanza

a. Educazione alla salute e all’affettività

L’educazione alla salute e all’affettività (prevista in Italia  dalle Direttive ministeriali n. 600/96,  n. 463/98 e n. 292/99 e in Argentina dalla  Ley 26.150/2006 recepita dal governo della Città di Buenos Aires con la Ley 2110/06 ) comprende interventi volti a promuovere il benessere dello studente, sia dal punto di vista della salute fisica che da quello emozionale, relazionale, interculturale e, in generale, della dimensione del rispetto verso tutte le forme di diversità, a partire dalla differenza di genere, quali dimensioni imprescindibili per un equilibrato sviluppo della persona in rapporto a sé a in rapporto agli altri.

Per saperne di più,
Progetto di educazione alla salute

b. Educazione alla cittadinanza

L’educazione alla cittadinanza attiva è, nel complesso della programmazione didattica, uno snodo interdisciplinare ed elemento trasversale ai curricoli.

Per saperne di più,
Educazione alla cittadinanza attiva

c. Orientamento (orientacion educativa)

L’orientamento è un’attività che permea le nostre attività lungo tutto il percorso scolastico. Ogni alunno, infatti, viene stimolato a scoprire le proprie inclinazioni, a sviluppare i propri talenti e vocazioni con il supporto del “Grupo de Orientación” e con specifiche azioni formative per gli insegnanti.

Il passaggio al ciclo degli studi superiori, richiede, in aggiunta, una specifica attività di informazione e di orientamento in occasione della scelta per l’iscrizione ad uno degli indirizzi del Liceo. Nelle classi terze medie vengono attuate azioni (incontri, lezioni, stage, attività di sportello) che coinvolgono famiglie, alunni e docenti e cura anche l’orientamento universitario organizzando giornate di divulgazione dell’offerta delle diverse Università del territorio (anche italiane) nel corso di apposite conferenze e giornate che vanno sotto il nome di “Convivio”.

La Scuola offre anche una giornata Open door, denominata Per Voi, con l’esposizione dei lavori svolti dagli alunni nel corso dell’anno e aperta alle visite delle famiglie della scuola e di quelle che vorrebbero farne parte.

d. Continuità

Creare un continuum tra i vari livelli scolastici e agevolare i passaggi dall’uno all’altro, è lo scopo delle attività previste per la continuità che contempla l’elaborazione e l’applicazione di un curricolo verticale basato sulle competenze, l’organizzazione di iniziative di coordinamento verticale sugli aspetti didattico-metodologico con forme di raccordo tra i diversi anni ponte; la raccolta di informazioni sugli alunni finalizzata alla formazione di classi parallele il più possibile omogenee tra di loro;  coinvolgimento e informazione delle famiglie attraverso incontri anche individuali di chiarimento ed approfondimento; organizzazione di attività di accoglienza dei nuovi alunni all’inizio dell’anno scolastico.

e. Identità culturale

Identità personale, culturale e religiosa sono aspetti della variegata identità  plurale che caratterizza ogni essere umano e ne costituiscono l’intrinseco valore. Il rispetto, la valorizzazione e l’integrazione delle diverse culture rappresentano il fondamento ed insieme la finalità della nostra scuola. In questo contesto si inserisce anche l’attività di ricerca e ricostruzione di eventi storici particolarmente significativi nonché la celebrazione delle ricorrenze nazionali di entrambi i Paesi con cerimonie ufficiali alle quali i nostri studenti partecipano attivamente.

f. Identità di genere

L’identità di genere e la prevenzione di ogni forma di discriminazione e violenza necessitano della costante attenzione della scuola sia in termini di individuazione di comportamenti e circostanze che possono compromettere il sereno sviluppo della persona, sia in termini di educazione e di informazione, studio e riflessione anche in relazione alla prevenzione della violenza fisica e psicologica legata specificamente legata all’identità di genere.

g. Solidarietà e volontariato

I nostri studenti vengono abituati a confrontarsi anche con la realtà di chi non si conosce, di chi ha difficoltà, di chi è lontano (siano persone, animali, realtà, ambienti) attraverso la conoscenza e l’analisi di realtà poco note; nel contempo, vengono stimolati a far crescere la stima nelle proprie capacità e nelle proprie possibilità. Attraverso le attività proposte, imparano ad apprendere dall’esperienza diretta, che spesso implica una forte componente emotiva, ed imparano a sperimentare la solidarietà nei confronti degli altri e dell’ambiente attraverso il coinvolgimento personale.

Bisogni Educativi Speciali

La scuola è aperta e si prende cura costantemente di tutti i suoi alunni e crede nella valorizzazione delle diverse abilità quale valore fondante e aspetto regolativo della società. In questo senso, promuove l’inclusione dedicando una particolare attenzione agli alunni che presentano un situazione di diversa abilità certificata attraverso la predisposizione di specifici Piani Educativi Individualizzati (PEI) e, agli alunni con disturbi specifici dell’apprendimento, attraverso la predisposizione di appositi Piani Didattici Personalizzati (PDP).

Nuove tecnologie

L’introduzione delle tecnologie in classe e la loro integrazione con le risorse e le metodologie tradizionali nei diversi ambiti disciplinari è il nostro prossimo importante obiettivo. La scuola è al momento impegnata a sostenere un importante sforzo di rinnovamento strutturale per incrementare e adeguare le tecnologie disponibili al fine di consentire di ampliare gli strumenti di lavoro, di condivisione e di cooperazione. Apprendere a interagire con i nuovi strumenti e i nuovi linguaggi della multimedialità mentre dota docenti e studenti degli strumenti necessari allo sviluppo sociale e tecnologico di questo XXI secolo, promuove nei ragazzi forme di pensiero e atteggiamenti che favoriscono la creatività, la ricerca e la scoperta.

Integrazione con il territorio

La scuola Cristoforo Colombo collabora con numerose agenzie del territorio che consentono di migliorare e potenziare l’offerta formativa. Rappresentanza diplomatica e consolare, Istituto Italiano di Cultura ed altri Enti ed Imprese italiane sono i nostri interlocutori privilegiati, così come le autorità scolastiche del Gobierno de la Ciudad de Buenos Aires. La scuola, inoltre, ha numerosi contatti con altre scuole private. Una volta all’anno partecipa ai lavori del Club Europeo che fomenta il confronto e lo scambio tra scuole europee partecipanti. La nostra scuola ha importanti collaborazioni con il CONI che organizza internazionalmente i Giochi della Gioventù e partecipa a varie gare e tornei sportivi organizzati localmente. È una delle principali sedi e punto di riferimento locale per lo svolgimento delle Olimpiadi di Matematica. Svolge importanti attività di solidarietà collaborando con associazioni e strutture locali anche per raccolte di fondi da destinare ad opere di utilità. La scuola ha stipulato una serie di accordi con Università locali riguardanti la reciproca collaborazione nei settori della formazione dei docenti e dell’iscrizione dei nostri alunni.

Una volta all’anno la scuola apre le porte per il PER VOI, manifestazione sui lavori svolti dagli alunni per le famiglie e per tutti coloro che sono interessati a conoscere la nostra scuola e ad iscrivere qui i figli.

Recupero e potenziamento

Lungo tutto il percorso scolastico vengono organizzate forme di supporto del lavoro degli alunni specie quando vi siano difficoltà nell’apprendimento o quando gli alunni, a causa di malattia rimangono assenti a lungo dalle lezioni. Il supporto viene fornito soprattutto durante le attività in compresenza, in itinere o attraverso interventi individuali. Al Liceo sono previste attività più strutturate quali sportelli didattici e corsi di recupero dei debiti formativi.

Per saperne di più,

Valutazione

Ampliamento offerta formativa

La Scuola offre un’ampia gamma di offerta integrativa con attività extra-scolastiche che includono, principalmente, il potenziamento delle competenze in lingua inglese, anche attraverso i corsi per la certificazione Cambridge, e delle abilità sportive. Altri laboratori e progetti didattici sono specifici per ogni livello oppure sono aperti a tutti coloro che vogliono avvicinarsi ad un determinato interesse come, ad esempio, quello astronomico. I viaggi ed i “campeggi” sono un importantissimo momento di socializzazione e di apprendimento. Va sottolineato che gli studenti attendono con grande trepidazione il viaggio in Italia che si svolge nel penultimo anno del Liceo.

Per saperne di più,

Attività co-curricolari e extra-curricolari

Sistema di comunicazione

La Scuola si tiene in constante comunicazione con le famiglie attraverso un sistema integrale di comunicazione 2.0 che comprende: un sito web con informazioni costantemente aggiornate su tutte le attivitá della Scuola; un sistema di comunicazione via e-mail; un sistema di web-mail che permette l’invio di circolari e notifiche in maniera rapida ed efficace; una newsletter (chiamata e-postino) che viene inviata mensilmente alle famiglie con un report su tutte le principali attività realizzate dentro e fuori della scuola; reti sociali quali Facebook, Twitter e un canale video su Youtube sono parte dell’intensa attività di comunicazione al servizio delle famiglie.

Piano triennale per la formazione docente

La realizzazione del POF prevede la pianificazione di azioni formative per il personale docente mirate alla realizzazione principalente di alcune macro-aree educative individuate dal Collegio dei Docenti del 19 dicembre 2016:

  • Insegnare l’italiano come L2 e insegnare in L2
  • Programmare per competenze e valutare le competenze
  • Gestione classi e dei conflitti
  • Alunni con disturbi di apprendimento
  • Tecnologie Informazione e Comunicazione.

Il personale amministrativo sarà coinvolto in un piano di formazione specifico relativo all’introduzione ed implementazione di specifici programmi di gestione digitale.