15 | 06 | 2018 ,

Cosa si intende per alimentazione sana?

“Sana: quella che include una quantità equilibrata di macro e micro nutrienti conformemente ai requisiti nutritivi di ogni individuo. Variata: quella che include tutti i gruppi di alimenti assicurando l’equilibrio dei nutrienti. Sicura: quella che riduce al minimo i rischi sanitari” (Ordinanza Nº1741/MEGC/13).

I bambini trascorrono molte ore a scuola, durante le quali si alimentano regolarmente. L’ambito scolastico, perciò, costituisce un  luogo ideale per offrire un’educazione alimentare sana, variata e sicura. È importante tener presente non solo la qualità degli alimenti ma anche la quantità e stabilire le giuste porzioni sia a colazione che a merenda.

Per pianificare un’educazione salutare, variata e sicura bisogna tenere in considerazione le seguenti leggi:

  • la legge della quantità
  • la legge della qualità
  • la legge dell’armonia
  • la legge della convenienza

Lo sviluppo di abitudini alimentari salutari, così come la cura della salute, sono responsabilità condivise tra scuola e famiglia.