6 | 10 | 2016

Giornata scientifica “Per Aspera ad Astra”

Alle 8.00 del mattino dello scorso 26 di settembre Marcos, come ha fatto per tanti anni, entra a scuola, sale la scalinata – che ricorda da quando ha memoria – e si dirige verso l’Aula Magna. E’ un déjà-vu, cambia solo che oggi non è più alunno ma relatore. Sono passati tanti anni, la Colombo non si dimentica e quel ragazzo, che oggi è un professionista, ha deciso di ritornare a rendere omaggio a coloro che oggi sono come lui quando abbandonò il nido.

Marcos Franceschini è stato un alunno della scuola, dalla materna al liceo, prosegue poi i suoi studi come Ingegnere in Sistemi Spaziali ed oggi lavora all’INVAP S.E. con sede in Bariloche e si occupa di progettazione di satelliti spaziali.

Si presenta come ex-Colombino, ripercorre con i ragazzi della quarta liceo la sua esperienza e, durante la sua narrazione, si accavallano tanti ricordi belli, di cameratismo, di giochi, sport, amicizie. Il suo “amarcord” ha un obiettivo ben preciso: regalare uno spazio di dialogo ai ragazzi perché possano esprimere e condividere le incertezze e le paure che li stanno attraversando. E’ importante vedersi riflesso nell’altro, pensare che qualcuno prima di te ha sentito le stesse emozioni, che quella sensazione che “la terra manca sotto i piedi” è di tutti, che i diciotto anni possono rappresentare, nel loro vortice, un grandioso momento per imprimere un nuovo corso alla propria vita, una perfetta opportunità.

Grazie all’informalità dell’incontro, all’interno delle esperienze di vita, il nostro Ingegnere tocca tematiche fondamentali e attualissime nel mondo della scienza oggi.

La divulgazione, la stretta complementarità tra le scienze “dure” e le scienze umane, i misteri della vita ai quali oggi ancora non sappiamo dare una risposta, ciò che la tecnologia potrebbe offrire al nostro futuro e al futuro del pianeta, sono stati solo alcuni dei temi sviluppati nella prima parte della mattinata.

Gli studenti quindi si sono aperti al dibattito cui hanno preso parte i docenti dell’area scientifica dell’Istituto e Marcos Franceschini.

Per prepararsi, gli studenti hanno lavorato in classe su testi di alcune autorità del panorama scientifico, su alcuni aspetti etici e sulle questioni di genere legate a queste discipline.

Un crescendo di partecipazione culminata in un fortissimo applauso a Marcos, principalmente,  ma anche per celebrare il futuro dei nostri studenti.