9 | 08 | 2016

Bicentenario dell’Indipendenza nella Scuola Secondaria

Martedì 5 luglio, gli alunni della scuola Media accompagnati dai loro insegnanti, si sono riuniti in Aula Magna per celebrare l’Anniversario della Dichiarazione di Indipendenza del nostro Paese. Non è stato soltanto un anniversario come gli altri, perché in questa occasione, si sono commemorati i duecento anni dalla presa di tale importante decisione.

La Dichiarazione dell’Indipendenza ha avuto una ricaduta di grandi dimensioni sulla storia del paese appena nato, dato che concludeva il periodo della rivoluzione iniziata nel 1810 e rappresentava la liberazione definitiva dalla corona di Spagna. Questo avvenimento ha avuto una trascendenza storica ineludibile e ha segnato, allo stesso tempo, l’inizio dell’organizzazione costituzionale della nazione.

Bisognava dichiarare l’indipendenza per coronare lo sforzo realizzato dai rivoluzionari e per dare un forte segnale dell’impegno profuso da tutti.

Cos’è l’indipendenza? È insieme un atto e un processo che assicura il diritto all’autodeterminazione di un popolo: decidere la sua propria forma di governo, cercare il proprio sviluppo economico, sociale e culturale, strutturarsi liberamente, senza ingerenze esterne e d’accordo al principio di uguaglianza.

Come ha detto lo storiografo Félix Luna, “la Dichiarazione dell’Indipendenza fu, essenzialmente, un atto di coraggio, una specie di grande bravata nel peggiore periodo della liberazione americana”.

Alcune alunne di I Media hanno utilizzato le parole del “Poema conjetural” di Jorge Luis Borges per illustrare il profondo sentimento di Narciso Laprida, uno dei grandi protagonisti di quell’impresa emancipatrice.

Alcuni alunni di III Media con la collaborazione di altri compagni di I Media, ci hanno fatto sorridere con la lettura drammatizzata di alcuni brani dell’opera “Belgrano hace bandera y le sale de primera”, di Adela Basch.

Le immagini della Casa di Tucumán, infine, hanno reso ancor piú emocionante la cerimonia, che si è conclusa con la consegna dei premi ai vincitori del concorso letterario sul tema del “Bicentenario” organizzato dagli insegnanti di Lingua spagnola e Inglese.