6 | 10 | 2016

“Se dice de mi”…

Una vita a ritmo di tango e milonga: Tita Merello alla Cristoforo Colombo.

Quest’anno le classi quarte e quinte della scuola primaria sono entrate in contatto con vari Progetti di Tango con il ritmo del 2×4, riconosciuto già da alcuni anni, patrimonio dell’Unesco.

Proprio in questo contesto il docente Luca Giuntini, amante e studioso del mondo “tanguero”, ha proposto agli alunni  di queste classi un seminario su una figura emblematica della cultura poteña e lo abbiamo voluto chiamare: “Un italiano a Buenos Aires racconta Tita Merello”.

Ecco il suo racconto:

“Ho conosciuto Tita quando ero in Italia grazie alla famosa milonga  “Se dice de mi” di Canaro ed avendo l’opportunita’ di lavorare a Buenos Aires ho cosi’ potuto approfondire la sua conoscenza  proprio nei luoghi dove  lei era vissuta.

Sono rimasto subito “folgorato” dalla sua storia , dal suo talento e dalla sua unica personalità.

Ho invitato i ragazzi a conocerla “con il cuore”  ripercorrendo le tappe fondamentali della sua vita: l’infanzia povera e senza affetti, i successi nel cinema e nella musica, l’esilio, i suoi consigli e le sue polemiche riflessioni, la sua umile vecchiaia durante la quale lascia tutto ai bambini bisognosi.

Gli alunni l’hanno potuta conoscere grazie a diversi video e brani da me selezionati….per finire  poi con il cantare tutti  insieme la sua milonga piu’ famosa.

Questo seminario è stato poi lo stimolo per approfondimenti  nelle varie classi : sono stati fatti cartelloni, dibattiti, lavori di gruppo ed ogni alunno ha personalizzato la canzone “Se dice de mi” con testi sorprendentemente creativi!

“Alguien me llamó Tita de Buenos Aires, ojalá me quede en el corazón de ustedes” aveva detto Tita già anziana…”Spero di aver contribuito, almeno per una piccola parte, a realizzare questo suo desiderio”.

Grazie Luca, gli alunni e i docenti hanno apprezzato di aver fatto parte del desiderio di Tita!